Creatività, una bella parola per un bel significato .

Capacità produttiva della ragione o della fantasia, talento creativo, inventiva.

Quindi l’essere creativi presuppone la creazione di un qualcosa, un oggetto, un quadro, un suono.
Quindi sei un creativo se rispetti determinate caratteristiche. Ma se non sei un creativo? Che cosa sei? E uno non creativo può diventare creativo? Si è creativi per sempre?
Quindi la creazione è intesa come un immettere nel mondo “cose”. E se invece  per una volta si intendesse sottrarre degli oggetti, dei suoni dal mondo materiale? Come la creazione di opere artistiche per sottrazione.
Un esempio è come facciamo tutti quanti quando da sdraiati o da seduti ci mettiamo ad ammirare le nuvole. Proprio così. Perché tutti siamo creativi quando guardiamo le nuvole, un po’ sommandole tra di loro, un po’ dividendole e tagliandole con il coltello dello sguardo creiamo oggetti e immagini che prima non erano li, non ci sono mai stati Il vapore e i gas erano disposti in maniera casuale, ma noi con il nostro sguardo umano abbiamo deciso che quell’ammasso di gas somiglia a quell’oggetto. E se non è creatività questa!
La creatività oggi è molto materiale, molto commerciale. Un creativo, al giorno d’oggi, è creativo per dare al mondo la sua arte e trarne solamente un beneficio economico (come dargliene torto) e trarre più quel beneficio dell’anima che l’animo di un artista necessita.
In più si intromette anche il gusto popolare (che purtroppo molto spesso  è prossimo all’essere scadente) che fa sì che la qualità e l’originalità del prodotto creativo rasentino il terreno. E in più, la creazione è soggetta a standard etici, come la morale (ce lo ricorda Nietzsche). Creare – e quindi avere una vena creativa – ormai è standardizzato da canoni precisi e rigorosi. 

Che la vera creatività ormai si possa ordinare comodamente online?

Marwan Chaibi
Direttore. Classe 2002. Sono studente presso l'università di Milano Bicocca in Scienze e Tecnologie Geologiche, ma amo la lettura e la scrittura, i miei autori preferiti sono Stephen King e Edgar Allan Poe. Sono Tutor del progetto RIS (Rappresentanti di Istituto ScuolaZoo), e Community Manager per ScuolaZoo. Sono volontario di Crocerossa e come avrete ben capito non sono uno che se ne sta con le mani in mano. Sono un reporter di guerra, in tempo di pace, sempre pronto a sondare l'insondabile per farlo emergere con ironia e dinamicità.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quindici − uno =