La Regina Elisabetta ci ha lasciati, all’età di 96 anni. La conferma è arrivata dalla Royal Family, tramite la stampa e l’account ufficiale Instagram. Salita al trono nel 1952, è stata la regnante più longeva del Regno Unito, paese che ha guidato per più di 70 anni.

Famosa proprio per la sua longevità, in realtà la regina Elisabetta non è stata la regnante più longeva di sempre. Andiamo a vedere insieme chi è stato, tra i regnanti che hanno governato il mondo nel corso della storia, quello che ha tenuto la corona per più tempo.

10) GIACOMO I D’ARAGONA, 14 Settembre 1213-27 Luglio 1276 (62 anni e 319 giorni)

Giacomo I raffigurato in una miniatura della seconda metà del XIII secolo.

Figlio di Pietro II il Cattolico re d’Aragona e conte di Barcellona, Giacomo divenne re mentre era al comando di una parte dell’esercito dei Catari durante la crociata Albigenese. Durante i primi quindici anni del suo regno, turbato dalle mire ambiziose di molti nobili (desiderosi di affermare la propria indipendenza) e di membri della famiglia reale (desiderosi di impadronirsi della corona), Giacomo combatté diverse lotte contro la nobiltà aragonese che lo fece addirittura prigioniero. Con lui al comando il regno d’Aragona conquistò gran parte della Spagna e riuscì a contrastare il pericolo che costituiva l’esercito francese.

9) LA REGINA VITTORIA, 20 Giugno 1837-22 Gennaio 1901 (63 anni e 216 giorni)

La regina vittoria nel 1887, anno del suo giubileo d’oro

Continuiamo proprio con un’altra storica regina, che ha guidato il Regno Unito in un periodo di transizione, trasformandolo in un paese moderno. Regina, non solo del Regno Unito, ma di tutta l’Europa in quanto i suoi figli e i suoi nipoti hanno sposato membri dell’alta nobiltà europea, diventando a loro volta re e regine di vari stati (dalla Grecia alla Danimarca, passando per la Spagna, la Russia e la Germania). L’epoca vittoriana, che prende proprio il nome dalla regina, fu un periodo di sviluppo industriale, culturale, politico, scientifico e militare nel Regno Unito e fu segnato dall’espansione dell’Impero britannico. La grande regina dell’800 ha regnato per più di 63 anni.

8) FERDINANDO IV (poi Ferdinando I), 6 Ottobre 17594 Gennaio 1825 (65 anni e 90 giorni)

Ferdinando nel 1818, in un ritratto di Vincenzo Camuccini

Ferdinando, quarto re di Napoli e terzo re della Sicilia, dopo il congresso di Vienna (avvenuto nel 1815) divenne il primo re delle due Sicilie.

Discendente di Luigi XIV, in realtà egli fu il terzogenito maschio di Carlo Sebastiano di Borbone, re di Spagna e di Napoli e della Sicilia; quindi la madre, Maria Amalia di Sassonia, prevedeva un futuro nella chiesa. Quando però lo zio Ferdinando VI mori fu sostituito proprio dal fratello, che si portò il secondogenito Carlo Antonio (il primo figlio, Filippo, era gravemente malato) e lasciando l’opportunità al giovane Ferdinando di diventare re di Napoli. Ferdinando divenne il primo re delle due Sicilie unite, dando via ad un regno che finirà sono le 1861 con l’unificazione dell’Italia.

7) BASILIO II, 22 Marzo 960-15 Dicembre 1025 (65 anni e 237 giorni)

Basilio incorona gli angeli

Nato nel 958, viene ufficialmente incoronato come co-imperatore nel 960 e prenderà i pieni poteri nel 976. Basilio lo possiamo annoverare non solo come uno dei regnanti più longevi, ma anche come uno dei più grandi (se non il più grande) imperatore bizantino dato che portò l’impero alla massima estensione territoriale. Soprannominato Bulgaroctono (massacratori di bulgari), sconfisse il primo Impero Bulgaro e ne annesse i territori.

In realtà anche il fratello di Basilio, Costantino VIII, si potrebbe definire imperatore (fu infatti incoronato anche lui co-imperatore nel 962) ma il potere rimase solido tra le mani di Basilio. Costantino poi assunse i pieni poteri solo nel 1025 fino alla sua morte, sopraggiunta nel 1028.

6) IMPERATORE FRANCESCO GIUSEPPE I, 2 Dicembre 1848-21 Novembre 1916 (67 anni e 355 giorni)

Francesco Giuseppe in una fotografia scattata nel 1903

Fu di fatto l’ultimo vero sovrano assoluto europeo per diritto divino fino alla morte, nonché l’ultimo grande rappresentante dell’impero asburgico. Presidente della Confederazione germanica dal 1850 al 1866 e primo re di un impero appena restaurato, la politica di Francesco Giuseppe in realtà portò ad un lento e progressivo sgretolamento del paese. Le scelte di governo in politica interna ed estera, ritenute reazionarie, lo imposero come il responsabile del disgregamento e della dissoluzione dell’Impero austro-ungarico. Monarca autoritario di stile feudale, per salvare il passato, abrogò nel 1851 le concessioni costituzionali e instaurò un regime assolutista e centralista. Francesco Giuseppe regnò per quasi 68 anni, e la sua figura è indissolubilmente legata a quella della moglie, la regina Sissi, divenuta una celebrità al tempo, con una fama che non cessa neanche nei tempi odierni.

5) PACAL IL GRANDE 29 Luglio 615-31 Agosto 683 (68 anni e 33 giorni)

Un’illustrazione di Pacal

K’inich Janaab’ Pakal (nome esteso di Pacal) è ritenuto uno dei più grandi re dei maya in quanto riuscì a ristabilire l’ordine e la tranquillità nel suo regno in seguito a vittoriose campagne militari contro le città vicine. La vittoria più commemorata fu quella riportata contro la città “Uccello Wa”. Quando Pacal ascese al trono della sua città natale, Palenque versava in un periodo molto difficile a causa della pesante eredità lasciata dai suoi predecessori, ma sotto il suo controllo la fece diventare una delle città più ricche e potenti del Nord America.

Quello di Pacal è il quinto tra i regni più lunghi di sempre.

4) GIOVANNI II 12 Novembre 1858-11 Febbraio 1929 (70 anni e 91 giorni)

Giovanni II del Liechtenstein ritratto da John Quincy Adams nel 1908

Nella storia del Liechtenstein, il suo nome è legato alla concessione della prima costituzione del Principato nel 1862 e per la sua promozione delle arti e delle scienze che portarono ad una prima grande modernizzazione dello Stato, sino ad allora prevalentemente rurale. Sebbene venne considerato un grande patrono delle arti e delle scienze, Giovanni II venne più volte definito un asociale che non aveva intenzione di partecipare agli eventi mondani. Dalla popolazione fu sempre molto amato per la sua estrema liberalità al punto che, presso la parrocchia di Schaan, è ancora oggi presente un’iscrizione commemorativa che così lo celebra: “Padre del popolo, aiuto dei poveri, amico della pace, pastore della tecnica, principe Giovanni il Buono”.

Come molti altri membri della sua famiglia, Giovanni II non aveva mai voluto sposarsi e non aveva avuto eredi e pertanto, alla sua morte, nel 1929, venne succeduto dal fratello Francesco I. Quello di Giovanni II è il quarto tra i regni più lunghi di sempre.

3) Rama IX 9 giugno 1946-13 ottobre 2016 (70 anni e 126 giorni)

Rama riuscì, nella seconda metà degli anni cinquanta, grazie al suo equilibrato operato in campo politico, sociale e religioso, e all’aiuto dell’aristocrazia lealista che si opponeva all’eccessivo potere dell’Esercito, a riconquistare buona parte dei poteri persi nella rivoluzione del 1932. Da quel momento vi fu un’unità di intenti tra la monarchia e una nuova generazione di militari, che si unirono per eliminare il comunismo e fare progressi in campo economico con l’aiuto degli Stati Uniti. Fu un monarca costituzionale ma intervenne più volte in maniera decisiva nelle scelte governative. Gli è stato riconosciuto di aver agevolato la transizione verso la democrazia della Thailandia nel 1990, anche se sostenne numerosi regimi militari. Divenne re nel 1946, dopo che il fratello maggiore Ananda Mahidol fu ucciso. Quello di Rama IX è il terzo tra i regni più lunghi di sempre.

2) REGINA ELISABETTA II, 6 Febbraio 1952-8 Settembre 2022 (70 anni e 214 giorni)

Questa classifica in realtà è dedicata a lei.

Tutti pensavano che sarebbe diventata lei la sovrana col regno più longevo della storia, ma in realtà si è fermata al secondo posto. La regina immortale, Elisabetta II d’Inghilterra, non sarebbe divenuta regina se lo zio Edoardo VIII non avesse abdicato a favore del fratello Giorgio VI, padre di Elisabetta. Dal 1952 fino a qualche giorno fa, la regina Elisabetta ha vissuto la modernizzazione del Regno Unito. Durante il suo regno ha assistito a importanti cambiamenti tra i quali la devoluzione del potere nel Regno Unito, la vicenda del rimpatrio della costituzione canadese e la decolonizzazione in Africa con il rafforzamento del Commonwealth delle nazioni di cui è stata Capo.

Il regno di Elisabetta è stato talmente lungo che il figlio, Carlo, ora divenuto re col nome di Carlo III, è stato il successore al trono più lungo di sempre (Carlo è divenuto erede al trono nel 1952). Quello di Elisabetta è il secondo tra i regni più lunghi di sempre.

1) IL RE SOLE, 14 maggio 1643-1º settembre 1715 (72 anni e 110 giorni)

Luigi XIV, illustrazione di Luca Saroglia

Re Luigi XIV, detto Il Re Sole, ha regnato in Francia dalla prima metà del ‘600 fino alla prima metà del ‘700.

La concezione di governo che lo ispirava è perfettamente sintetizzata in una sola frase (attribuita proprio a lui): L’État, c’est moi! (“Lo Stato sono io!”). Vi fu la fine delle grandi rivolte nobiliari, parlamentari, protestanti e contadine che avevano segnato i decenni precedenti. Luigi impose l’obbedienza a tutti gli ordini della popolazione e il controllo anche sulla religione, revocando l’Editto di Nantes nel 1685. Durante il suo regno rafforzò l’influenza della Francia in Europa e nel mondo. Continuò inoltre l’opera dei suoi predecessori nel tentativo di creare uno Stato sempre più centralizzato governato direttamente da Parigi.

Cercò di eliminare gli ultimi resti dell’antico feudalesimo medievale con il trasferimento dal 1682 della corte intera alla reggia di Versailles. Con questi mezzi consolidò il sistema della monarchia assoluta in Francia.

Regnò talmente tanto a lungo che a succedergli al trono non fu nel il figlio Luigi, ne il nipote Luigi, duca di Borgogna; bensì il bisnipote di appena cinque anni, che assunse il nome di Luigi XV.

Quello di Luigi XIV è il regno più lungo di sempre.

LUIGI XIV È REALMENTE IL SOVRANO PIÙ LONGEVO DI SEMPRE?

Sobhuza II ha regnato nell Swaziland dal 1899 al 1982
Statuetta in alabastro di Pepi II in braccio alla madre

In realtà vi furono una decina di sovrani che hanno regnato più di Luigi XIV, ma perché non sono presenti nella lista?

Per due motivi: il sovrano era tale in uno stato che era un feudo, anche se regnanti de facto, erano soggetti a re o imperatori. Il secondo motivo è la storicità dubbia del sovrano

Nelle immagini abbiamo due esempi:

Sobhuza II regnò nello Swaziland per ben 82 anni, ma fino al 1968 lo Swaziland era un protettorato britannico. Quindi in realtà Sobhuza II ha regnato solo per 14 anni, dal 1968 (anno dell’indipendenza dello Swaziland) fino al 1982.

Parlando invece di Pepi II, appartenuto alla VI dinastia, è molto dibattuto la durata del suo regno. Sappiamo che è nato nel 2284 A.C. circa, e divenne re all’età di sei anni. Gli storici dibattono sulla sua morte, in quanto non si sa se sia avvenuta nel 2216 o nel 2184 (alcuni dicono addirittura 2173). Quindi Pepi II ha regnato in Egitto dai 64 ai 94 anni.

Daniele Romano
Mi chiamo Daniele e vengo da Palermo. Sono uno studente di professione, lettore per passione, scrittore a tempo perso. Amo imparare e scoprire attraverso il dialogo con gli altri.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × due =

More in Eventi