L’Ungheria si sta facendo portatrice di una crociata che neanche lei comprende. La Crociata della Cancel Culture (di cui ho parlato in precedenza). Ora l’Ungheria ha realizzato una cosa. Una cosa terribile e assolutamente da arginare. Ha capito che il famosissimo Maghetto che tutti amiamo e adoriamo è in realtà un forte sostenitore della cerchia LGBT. E come tale va assolutamente eliminato dallo schermo e va proibito ai minori che ne potrebbero venire influenzati. 

Proprio in questi giorni il partito del Presidente Viktor Orban ha approvato una legge contro la promozione della omosessualità. 

Nella lista nera vi sono finiti molti titoli come Billy Elliot, Friends e tanti altri. La cosa scandalosa è che la VM+18 List si sta ampliando e in Europa non se ne parla. È nota l’ostilità Ungherese verso l’arcobaleno, ma così facendo non si stanno oltrepassando un po’ troppo i limiti? 

Neanche la Polonia, che è lo stato LGBT free per eccellenza, si è espressa ancora sulla cancel culture in questo senso. 

Sembra assurdo che anche un film come Harry Potter, che comunica valori importantissimi come la fratellanza, la pace e l’amore venga rimosso perché possibile vettore di una malattia assai più contagiosa e pericolosa. Non vorremmo mai che una bandiera colorata (da poco ridisegnata) possa causare mutamenti nell’animo di giovani e vulnerabili Ungheresi. 

Marwan Chaibi
Direttore. Classe 2002. Sono studente presso l'università di Milano Bicocca in Scienze e Tecnologie Geologiche, ma amo la lettura e la scrittura, i miei autori preferiti sono Stephen King e Edgar Allan Poe. Mi piace analizzare la realtà per capire quanto sia semplicemente complessa, per capire quanto sia semplicemente imperfetta nella sua perfezione.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × due =

More in Politica